S. Feliciano

S. Feliciano
I santi che recano il nome Feliciano sono tanti e tutti con una propria storia. Tra questi possiamo sicuramente ricordare quel San Feliciano che venne martirizzato insieme al fratello San Primo nel 303 d.C., la cui statua si trova sul lato opposto del Duomo, sulla guglia G86 rivolta verso nord. Avrebbe infatti senso pensare che il ricordo di questi due santi, uniti nella vita dalla fede e dall’amore fraterno, sia rimasto vivo anche dopo la loro morte. Entrambi sono stati infatti collocati sul Duomo come coronamento di due guglie, l’uno mentre volge lo sguardo a nord in direzione delle Alpi, l’altro collocato sul lato sud della Cattedrale. L’amore, infatti, quello puro e vero non ha direzioni, l’amore è universale e abbraccia tutti allo stesso modo. E’ lo stesso amore che avevano San Feliciano e San Primo verso Dio, tanto forte da averli resi martiri insieme.La guglia di san Feliciano è collocata sul lato sud della Terrazza centrale, rivolta verso Palazzo Reale. La statua, databile intorno alla prima metà del XIX secolo, è una riproduzione e raffigura il santo con le fattezze di un giovane, abbigliato con una tunica che gli lascia scoperte le gambe ed allacciata sulla spalla destra da un fermaglio. Lo sguardo appare fiero, come quello del fratello. Nella mano sinistra impugna un cartiglio arrotolato, magari contiene un messaggio di fede e amore per il prossimo, rivolto a tutti.